Dimmi come scrivi sabato 27 ottobre ore 15 interviene Anselmo Bonfigli Istituto grafologico G.Moretti Urbino

“Un viaggio anche per quelli che la scuola per essere moderna deve essere “multitasking”……. l’odore di un’istruzione che o migliora la collettività tutta o non é ………Nelle composizioni dei bambini si trova immortalato in bella calligrafia, il paese che eravamo………..l’inventario di pochi e preziosi giocattoli. non si tratta di nostalgia”

Oggi è scientificamente provato attraverso le neuroscienze che la scrittura a mano è fondamentale per lo sviluppo delle potenzialità intellettive.Lo studio della scrittura ci consente di comprendere le varie fasi dello sviluppo individuale e l’evoluzione del senso del sé.

Tratto da LA STAMPA articolo di Francesca Pace del 12 luglio 2018 Riapre a Roma il museo della Scuola